Per potenziare il riscaldamento della vostra abitazione o del vostro ufficio vi suggeriamo di istallare una stufa, che può essere usata anche nelle stagioni intermedie, quando a volte il riscaldamento centralizzato è spento, ma fa comunque freddo. Le stufe di nuova generazione oltra a riscaldare, funzionano in modo pulito, distribuendo il loro calore anche nei locali adiacenti, integrando al meglio il riscaldamento esistente.

Molto interessante è sicuramente la stufa a pellet, la più nuova apparsa sul mercato. Si istalla di solito con facilità, usa pellet (materiale derivante dalla lavorazione del legno, venduto in comode sacchette), si collega a una canna fumaria anche con un diametro di 8 cm ed è canalizzabile.

Ha un’autonomia di circa 24 ore, possono essere programmate sia l’accensione che lo spegnimento, anche attraverso un semplice sms dal cellulare.

Alcune danno la possibilità di riscaldare anche l’acqua sanitaria, permettendo di risparmiare notevolmente in energia elettrica, di solito impegata per lo scaldaacqua. Che altro? Prima di recarvi da un rivenditore, misurate la cubatura dell’ambiente che vorreste riscaldare, così che possiate comprarne una fatta a posta per voi, senza sovra o sottodimensionare l’impianto.

Il volume di un ambiente di calcola moltiplicando LARGHEZZAXLUNGHEZZAXALTEZZA.