Il Trentino Alto Adige ha stanziato 8 milioni per la riqualificazione energetica e 30 per la casa, di cui 20 per la generalità degli edifici e 10 per il recupero dei centri storici.

Previsti contributi del 30% per le manutenzioni straordinarie e del 35% per gli interventi di riqualificazione energetica, con soglie di spesa fino a 300 mila euro. La domanda di contribuzione può essere presentata alla Cassa del Trentino dal 4 maggio al 31 dicembre per le singole unità abitative e i condomini. Finanziabili tutti gli interventi di manutenzione straordinaria secondo diverse soglie massime. Per i lavori sono ammissibili spese fino a 1000 euro al metro quadro, 100 mila per  singole abitazioni e pertinenze e 200 mila per i condomini. Sarà coperto anche il 3% delle spese di progettazione, che sale al 5% se viene effettuata la certificazione energetica. Stanziati anche 207 milioni di euro per 3300 interventi di edilizia agevolata. Gli aumenti di cubatura sono già stati inseriti nelle normative urbanistiche degli ultimi anni. Agli ampliamenti del 20% deve corrispondere a un equivalente risparmio energetico o riduzione degli oneri di urbanizzazione.