Rassicurazioni per l’ambiente da parte della Sardegna, contraria alla cementificazione delle coste. L’Assessore all’Urbanistica Gabriele Sunis ha annunciato che il Piano Casa sardo sarà pronto entro l’estate. Il Governatore Cappellacci promette interventi per rivitalizzare l’economia nel pieno rispetto della tutela del paesaggio, risorsa di fondamentale importanza. Saranno probabilmente introdotte norme per la ridefinizione del patrimonio residenziale pubblico. Prevista l’esclusione dagli aumenti di cubatura di centri storici, parchi, aree archeologiche e zone di interesse idrogeologico. Sono anche all’esame premi volumetrici per quanti intendono effettuare riduzioni e demolizioni in aree di prestigio, come quelle costiere, per riedificare arretrando di qualche metro.