Gli architetti  in Italia sono tanti, e ogni anno dalle facoltà di Architettura arrivano sul mercato del lavoro tanti nuovi architetti desiderosi di fare carriera. Vediamo qualche consiglio per entrare al meglio nel mondo del lavoro.

Intanto preparate il vostro Curriculum Vitae, meglio se in formato europeo, dove raccontare un po’ di voi e delle vostre esperienze, lavorative e non. Raccontatevi senza esagerare. Il vostro potenziale futuro capo ha sicuramente più esperienza di voi, e capisce se avete inventato qualcosa. Pensate poi che se dichiarate di saper fare qualcosa, ma non è vero, quando vi verrà chiesto di farlo, potrebbe essere davvero imbarazzante gestire la situazione.

Inviate il vostro curriculm accompagnato da una lettera di presentazione, che spiega brevemente che siete, perchè scrivete, riferendovi magari all’annuncio al quale rispondete. Tutto deve essere abbastanza breve. Immaginate che chi cerca un nuovo dipendente è perchè ha molto lavoro da sbrigare, e sicuramente non ha tempo di leggere lunghe lettere di presentazione.

Fatto questo, dopo esser stati richiamati e dopo aver fissato un appuntamento per un colloquio, preparate un portfolio, un book dei vostri lavori, per presentarvi un po’. Ovviamente inserite solo quelli che ritenete davvero rappresentativi delle vostre potenzialità. Se non avete mai lavorato, potreste preparare la stessa cosa con immagini degli esami sostenuti durante gli studi accademici. Anche qui, non fingetevi per “maghi” del render, con immagini più reali del reale, e poi non sapete neanche modellare in 3d! L’onestà in questi casi è sempre pagata!

Detto questo non vi resta che iniziare a cercare on line chi cerca un architetto. Dove?Ecco alcuni siti: