Che siate voi professionisti o privati, spesso vi sarete chiesti (o vi avranno chiesto) come funziona per richiedere un mutuo per la ristrutturazione della prima casa. Vediamo oggi cosa suggerisce una delle maggiori banche in Italia, Unicredit, cercando di fare ordine nella nostra mente e sperando che possiamo almeno aiutarvi a porre le basi economiche per la ristrutturazione della vostra prima casa.

Quali sono le esigenze di tutti? Sicuramente avere un mutuo che permetta di decidere di ristrutturare casa usufruendo di un prodotto che offre soluzioni dinamiche legate all’andamento del mercato, modificando il tasso e la durata del finanziamento, e la possibilità di monitorare l’andamento dellarata.

Possono beneficiarne tutti i consumatori, intesi come tutte le persona fisiche che agiscono per scopi strettamente personali estranei quindi all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale che eventualmente svolgono) per la ristrutturazione di abitazione residenziale e/o commerciale con finalità di investimento privato.

Unicredit propone un Mutuo Ristrutturazione Opzione Sicura, un mutuo a tasso misto, che puo’ iniziare indifferentemente a:

· Tasso Variabile indicizzato a Euribor 3mesi/365 o a Tasso di rifinanziamento principale BCE(quest’ultimo disponibile solo per l’acquisto della prima casa)

· Tasso Fisso per 2 anni con parametro di riferimento IRS2

· Tasso Fisso per 5 anni con parametro di riferimento IRS5.

Questi sono i servizi offerti:

· Tagliando Ordinario e Tagliando Straordinario : Rispettivamente il primo per facilitare il monitoraggio dell’andamento dei tassi ed il secondo per richiamare l’attenzione, in caso di regime a tasso variabile, sull’eventuale incremento della rata.

· Opzione Cambio Tasso:

Dopo il periodo tasso fisso, due o cinque anni, il Cliente può:

Richiedere o rinnovare il tasso fisso per altri 2 o

anni

· Richiedere il passaggio a parametro Euribor o BCE (solo per mutuo acquisto prima casa, se il mutuo è iniziato a BCE e non è mai passato all’Euribor)

In caso di provenienza da parametro Euribor:

· Richiedere il passaggio a tasso fisso per 2 o 5 anni

· Rinnovare il parametroEuribor.

· Richiedere o rinnovare il tasso fisso per altri 2 o 5 anni

· Richiedere il passaggio a parametro Euribor o BCE (solo per mutuo acquisto prima casa, se il mutuo è iniziato a BCE e non è mai passato all’Euribor)

In caso di provenienza da parametro BCE:

· Richiedere il passaggio a

tasso fisso per 2 o 5 anni;

· Rinnovare il parametro

BCE;

· Richiedere il parametro Euribor. In questo caso non sarà più possibile passare a parametro BCE.

Opzione Allungamento durata fino ad un massimo di 60 rate mensili (5 anni) rispetto alla scadenza originaria (richiedibile anche per frazioni di 12 mesi ciascuna).

Importo Minimo 30.000 Euro (Massimo 80% della spesa da sostenere, fermo restando il limite del 50% del valore attuale di perizia dell’immobileofferto in garanzia)

Durata Da 5 a 20 anni, con la possibilità di richiedere un allungamento massimo di ulteriori 60 rate mensili rispetto alla scadenza pattuita, corrispondenti ad ulteriori 5 anni

Tagliando Ordinario In regime di Tasso Variabile: una volta l’anno, la Banca invierà automaticamente al Cliente una comunicazione che riporta:

o il riepilogo delle rate pagate negli ultimi 12 mesi

o la rata in corso

o un esempio della rata calcolata sul capitale residuo,

con parametro che regola a tasso fisso, IRS2/IRS5 di

periodo

o un esempio della rata calcolata sul capitale residuo

con parametro Euribor 3mesi-365

In regime di Tasso Fisso: 90 giorni prima della scadenza del periodo a tasso

fisso prescelto, la Banca invierà automaticamente al

Cliente una comunicazione che gli ricorda l’avvicinarsi

della scadenza del periodo, modalità e termini per

esprimere la sua volontà su come proseguire.

Tagliando Straordinario In regime di Tasso Variabile, la Banca invierà una

comunicazione scritta al verificarsi di un incremento della rata

pari a 20% rispetto a quella originariamente pattuita

Modalità di rimborso · Addebito automatico in conto corrente

· Periodicità delle rate: mensile

· Preammortamento: solo tecnico (dall’erogazione alla

decorrenza dell’ammortamento)

· Ammortamento: metodo alla francese a partire dal primo

giorno del mese successivo

Modalità di erogazione Normalmente contestuale alla stipula, e comunque nel rispetto

dei tempi massimi indicati nei Fogli Informativi

Garanzie Iscrizione ipotecaria di primo grado

CONDIZIONI

Tasso di riferimento · Euribor 365/3 mesi

· BCE: tasso sulle operazioni di rifinanziamento principale della

Banca Centrale Europea – disponibile solo per i mutui prima

casa

· IRS2

· IRS5

Maggiorati dello spread commerciale in base alle caratteristiche

creditizie del Cliente

Commissioni Per tutte le voci di costo bancarie ed extra-bancarie si rimanda alla consultazione del Foglio Informativo
Assicurazione Copertura incendio\scoppio obbligatoria sull’immobile oggetto
di garanzia ipotecaria.
Altre forme assicurative a tutela della famiglia e dei richiedenti
il mutuo non obbligatorie.
DOCUMENTI DA PRESENTARE
 Documentazione anagrafica relativa a tutti gli intestatari del finanziamento ed ai garanti, se
presenti.
 Documentazione reddituale degli intestatari del mutuo e degli eventuali garanti.
 Documentazione tecnica riguardante l’immobile offerto in garanzia.
 Eventuale ulteriore documentazione che dovesse rendersi necessaria.