In bioedilizia ha grande importanza l’orgine naturale dei materiali. Ecco allora che spuntano sul mercato intonaci d’argilla. Vediamo di cosa si tratta.

L’intonaco d’argilla ha diversi pregi:

  1. REGOLARIZZA L’UNIDITA’ DEI LOCALI, poichè assorbe acqua dall’aria quando è troppo umida e la restituisce se troppo secca, mantenendo l’umidità relativa in condizioni ottimali per l’uomo, tra il 50 e il 70%.
  2. PROPRIETA’ FONOASSORBENTI – questo avviene soprattutto nei locali di ampia metratura, dove in normali condizioni si verificano rimbombi e sgradevoli effetti sonori: l’intonaco in argilla  attutisce i suoni a bassa frequenza miglirando così il confort abitativo.
  3. TRATTIENE POLVERI E GAS – L’argilla è un colloide e per questo ha la capacità di trattenere polveri, gas e odori presenti nell’aria mantenendo quindi l’ambiente più salubre.
  4. PROTEZIONE DAI CAMPI ELETTROMAGNETICI – Un intonaco di 2,5 cm cattura il 75% delle radiazioni sviluppate da un impianto di alta tensione, mentre un muro in mattoni di argilla cruda ne trattiene addirittura il 98%.

Poniamo attenzione allora ai materiali che utilizziamo per le nostre abitazioni e i nostri uffici. Tornare ad utilizzare materiali naturali farà bene in modo significativo alla nostra salute.