IMPIANTO SOLARE TERMICO – il funzionamento

Come funziona un impianto solare termico? Questa tipologia di impianto serve a produrre acqua calda per uso sanitario e/o riscaldamento attraverso i pannelli solari termici, detti anche collettori solari, dispositivi in grado di convertire la radiazione solare in energia termica. L’energia può essere immagazzinata e dunque usata anche in un secondo momento. Questi impianti, sono facilmente integrabili nella struttura architettonica e hanno un basso costo di manutenzione,
Il loro funzionamento è molto semplice. La circolazione dell’acqua dal serbatoio al rubinetto domestico è realizzarta mediante circolazione naturale o forzata (con una pompa idraulica integrata).
L’efficienza dei pannelli solari varia in funzione dell’esposizione solare, della latitudine, della stagione e delle condizioni meteorologiche. Anche il numero di pannelli che si devono istallare varia con clima del luogo e naturalmente con le esigenze dell’utenza. Si tenga conto che un pannello di un metro quadrato produce in media 80-120 litri di acqua calda al giorno. E’ chiaro che di notte non producono acqua calda, cos’ come quando piove. E’ pertanto indispensabile un serbatoio, la cui funzione è quella di accumulare l’acqua per renderla disponibile al momento del bisogno.
Solitamente i pannelli solari non sono l’unico dispositivo presente in un’abitazione per la produzione di acqua calda, ma sono affianzcati da scaldabagni elettrici, caldaie a metano o pellet o termocamini,  che possano produrre acqua calda durante le giornate invernali piovose o nuvolose.
Un impianto solare termico è composto dai seguenti elementi:

  • PANNELLI SOLARI TERMICI, in numero proporzionale alle esigenze.
  • SERBATOIO DI ACCUMULO
Please follow and like us: