FUNZIONAMENTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO

Come funziona un impianto fotovoltaico? Serve pre produrre energia elettrica dal sole , attraverso l’impiegno di moduli fotovoltaici. L’energia che ne deriva può essere usata istantaneamente per i consumi domestici, oppure può essere riversata nella rete elettrica del gestore locale (Enel, Acea, Aem…).
L’investimento di un impianto fotovoltaico può essere ripagato in circa 8-10 anni solo con il risparmio in bolletta. Si deve poi tenere conto del fatto che lo stato incentiva la realizzazione di impianti fotovoltaici tramite il Conto Energia. Il funzionamento è basato su un regime di interscambio con la rete pubblica. Nei momenti di scarsa insolazione (di notte ad esempio), l’energia viene prelevata dalla rete, mentre nei periodi di maggior insolazione, l’eventuale eccedenza può essere immessa nella rete.
La corretta esposizione dell’impianto fa ovviamente la differenza. Si rende pertanto necessario un sopralluogo del progettista per verificare la possibilità di istallare i pannelli esponendoli a sud e con un’inclinazione di 25-35 gradi. Deve essere verificata la presenza di eventuali ostacoli che potrebbero creare ombreggiamenti sui moduli, con conseguente scarso rendimento degli stessi. Verificare gli spazi tenendo presente che è necessaria una superficie di circa 8-10 mq per ogni kW di potenza.
Ecco allora quali sono i fattori che influenzano la producibilità di un impianto fotovoltaico:

  • RADIAZIONE SOLARE
  • CONDIZIONI AMBIENTALI SITO
  • PRESTAZIONI TECNICHE DEI MODULI E DELL’INVERTER
  • INCLINAZIONE DEI MODULI
  • ESPOSIZIONE E EVENTUALI OMBRE TEMPORANEE

Quando si parla di impianti fotovoltaici si parla anche della sua potenza di picco (kWp) ed esprime la potenza teorica massima che esso può produrre in condizioni standard di insolazione e a temperatura dei moduli (100 w/mq e 25c°).
Un impianto fotovoltaico è infine composto da i seguenti elementi:

  1. MODULI FOTOVOLTAICI, che esposti al sole erogano corrente continua. La potenza si misura in kWp.
  2. STRUTTURA DI SOSTEGNO, per istallare i moduli sull’edificio o sul terreno con la giusta inclinazione.
  3. INVERTER, che regola il funzionamento dei moduli fotovoltaici e converte la corrente prodotta in alternata.
  4. CONTATORE DELLE PRODUZIONI, che registra l’energia prodotta al fine di incentivare il Conto Energia.
Please follow and like us: